eventi

Mostre in corso

  • Diego Palasgo. ART@Hilton

Prossimamente

  • OneDayInVenezia.com Photo Contest - mostra collettiva dei 12 finalisti

Progetti in corso

  • Albert Giralt "Duarja". "In memoria" Un artista scoperto da Gianluca.<
  • Jan Mizo, "Exposti" Giudecca 795
  • Gjon Jakaj, "Italia Cotta" Giudecca 795
  • Neil Harbisson, "Cyber Venezia"
  • Graziano Arici, "The Eyes of the Ghetto"

Archivio Mostre

  • "The White Drake: discovering design". Design exhibition curata da Studio Magda Di Siena. 22-29 Ottobre 2016
  • Maggie Siner. ART@Hilton, 20 Maggio - 27 Luglio 2016
  • FORTE GARDA - RIVA DEL GARDA: SENTINELLE DI PIETRA: 9 Luglio - 28 Agosto 2016 (il Forte è aperto venerdì, sabato e domenica ore 10-17)
  • Scarica l'invito (pdf)
  • Manù Brunello. "Guardami", ART@Hilton
  • Amos Torresin. "Animal Mechanisms", ART@Hilton, Hilton Molino Stucky Venice.
    20 Gennaio - 20 Marzo 2016
  • Gjon Jakaj, "Italia Cotta" (Cooked Italy). Giudecca 795 Art Gallery. Fotografia. A proposito di "nutrire il pianeta": ma a modo nostro.
  • Giuseppe Cozzi, "Beyond Reflections", ART@Hilton 2015
  • Paola Failla (ART@Hilton), 6 Giugno - 14 Settembre 2015, ThaumArt
  • Giulio Rigoni, "Contemporary Renaissance II", 1-30 Maggio 2015, ThaumArt, e fino al 9 Agosto a Giudecca 795 Art Gallery
  • Marcelle Ottier, "Preciadas", 10 Ottobre - 24 December 2014
  • Jan Mizo, "Inside Up" dall'8 Novembre 2014 al 15 Gennaio 2015 ad ART@Hilton
  • "Venezia dal Cielo" dal 26 Settembre al 5 Novembre 2014 ad ART@Hilton, e fino al 30 Novembre in galleria
  • Giulio Rigoni, "Contemporary Renaissance", fino al 19 Giugno 2014 ad ART@Hilton, e fino al 9 Agosto a Giudecca 795 Art Gallery. Partecipazione alla Biennale di Dak'Art (Senegal) unico artista italiano ufficialmente invitato (Differences Culturelles)
  • Françoise Calcagno, "Venice Memories", dal 1 Aprile al 23 Maggio 2014 ad ART@Hilton, e fino al 30 Settembre a Giudecca 795 Art Gallery
  • Fernando Garcia Monzon, "Ritratti", 21 Marzo - 6 Aprile 2014, Giudecca 795 Art Gallery
  • Manù Brunello, "Vestiti Sospesi", fino al 28 Marzo 2014, ART@Hilton and Giudecca 795 Art Gallery
  • Francesco Zavatta, "Venezia Lightings", 18 Ottobre - 25 Dicembre 2013, ART@Hilton and Giudecca 795 Art Gallery
  • Paola Failla, (ART@Hilton), 6 Settembre - 14 Ottobre 2013
  • Venezia dal Cielo, (ART@Hilton), 2 Agosto - 2 Settembre 2013
  • Giulio Rigoni, "Contemporary Renaissance", 29 Marzo - 18 Agosto 2013
  • Oliviero Dall'Asta, 25 Gennaio - 24 Marzo 2013
  • Berico, "Vexilla Regis" Chiesa di S.Salvador, 3-26 Agosto 2012
  • Neil Harbisson, presentazione "Cyber Venezia" Giudecca 795 e Palazzo Loredan 23 Giugno 2012
  • Berico, "Le Vele di Venezia", 4 Giugno - 15 Luglio 2012; "Cose del Nostro Mondo" - Padova, Caffè Pedrocchi, 3 - 30 Aprile 2012, e Show-room Rubelli, Palazzo Corner Spinelli, 17 Dicembre 2011 - 31 Gennaio 2012
  • Patty Carroll, "Presenze: Anonymous Women", fino al 18 Marzo 2012
  • Alice Olimpia Attanasio,
    "Handle with Care"
    28 Ottobre-27 Novembre 2011
  • Neil Harbisson , "Eyeborg" Sonochromatics fino al 27 Novembre 2011
  • Simona Bramati, Biennale Arte - 24 Settembre - 23 Ottobre 2011 Giudecca 795 e Palazzo Corner Spinelli
  • Nicoletta Lupi, "Paradise Lost" - 1 Giugno - 31 Agosto 2011
  • Neil Harbisson,"EYEBORG" - dal 18 Giugno 2011 (Art Night) al 27 Novembre 2011
  • Neil Harbisson, "SOUND PORTRAITS Interactive Performance", 18 Giugno 2011
  • Lars Bjerre, "PERSONÆ", dal 25 Febbraio 2011
  • Vittorio Martini 1866, "Vertical Masters" - Arte Organizzativa Contemporanea Italiana, 3-24 Dicembre 2010
  • M.Teatro
    "Vestigia del Futuro"
    (Ma Cos'è Questa Crisi?)",
    dal 9 al 22 Ottobre 2010
  • Cannone, Castelli, Ramanzini, Rossini
    "SummerTime"
    (Ma Cos'è Questa Crisi?)",
    dal 23 Luglio 2010
  • Lipari, Martinazzo, Mizo, Ottier
    "Il Colore dei Soldi"
    (Ma Cos'è Questa Crisi?)",
    dal 26 Giugno 2010
  • Nicoletta Lupi
    "Sulla Natura delle Cose" , fotografia
    29 Maggio - 25 Giugno 2010
  • Shannon Novak, "Sound Fragments"
    progetto multimediale, 6 Aprile - 2 Maggio 2010
  • Venezia dall'alto, Venice from Above :
    mostra fotografica 12 Febbraio - 12 Marzo 2010. PROROGATA, aperta su appuntamento. Presentazione del libro: 12 Febbraio 2010 ore 17.30.
  • Maschere d'Artista , 6-21 Febbraio 2010
  • Cholla
    Vernissage 24 Aprile 2009 dalle ore 18, con la presenza della proprietaria del cavallo, la signora Renee Chambers
  • James King 28 feb - 15 mar 2009
  • Benny Katz
    OOPS!...
    13 - 24 feb 2009
  • Memorie e Microcosmi
    29 nov - 13 dic 2008
  • Marcello Morandini -
    Teresa Barisi Morandini -
    "Bianco, Nero e Azzurro Cielo"
    12 set - 16 nov 2008
  • "Colori in Viaggio"
    dal 5 lug 2008
  • Angelo De Boni
    Bianco - White
    14 - 29 giu 2008
  • Susan Adams Nickerson
    Mosaici e Riflessi
    10 mag - 1 giu 2008
  • Vito Campanelli
    Sous le Rouge
    17 apr - 4 mag 2008
  • Luciano Pasquini
    Incanti
    22 mar - 13 apr 2008
  • Vele Innamorate
    8 - 19 mar 2008
  • Nicolò Paoli -
    Maurizio Baccanti
    Scherzi. Mucche in Gondola & Ghigni di Plastica
    19 gen - 24 feb 2008
  • 795 auguri
    15 dic 2007 - 6 gen 2008
  • Gerold Meister (CADAF)
    Poesia Dipinta
    10 - 25 nov 2007
  • Ercole Monti
    Venezia - acquasabbia
    13 ott - 4 nov 2007
  • Mauro Sambo
    my Father my Job my Life
    the Long Hello

    15 sett - 7 ott 2007
  • Minjung Kim
    Vuoto nel Pieno
    25 ago - 13 sett 2007

  • Minjung Kim in mostra a Giudecca 795

    Siamo lieti di presentarvi la pittrice Minjung Kim nella sua prima esposizione veneziana, dal 25 Agosto al 13 Settembre 2007. Orario: dalle 11 alle 23 (inaugurazione il 25 agosto: da mezzogiorno a mezzanotte). Ingresso libero. Actv (trasporto pubblico, vaporetti): linee 41, 42, 82, fermata Palanca.

    Minjung Kim, nata nella Corea del Sud nel 1962, dai 6 ai 29 anni studia con i maggiori maestri calligrafi e pittori del suo Paese, quindi approda in Italia per iscriversi all'Accademia di Belle Arti di Brera, dove lo studio dell'arte occidentale contribuisce alla sua maturazione artistica. I suoi lavori si presentano con una cifra tipicamente orientale che esprime i fondamenti della sua filosofia sospesa tra i motori del mondo: positivo-negativo, pieno-vuoto, e sono spesso dipinti su carta bianca di riso e inchiostro nero, oppure realizzati con pazienza al termine di un processo che agisce sulla carta con il colore poi con il fuoco, in modo da intervenire sulla materia ed ottenere forme circolari di svariate dimensioni. Questi cerchi, incollati uno sull'altro in sequenze concentriche, dal più piccolo al più grande, assumono l'aspetto di delicati fiori o composizioni astratte, che ricordano "una sorta di visione psichedelica dall’effetto ipnotico" come la definisce Guido Curto nel catalogo Electa "Vuoto nel Pieno".

    Ma sono veramente "fiori"?

    "Da sempre il mio lavoro è una visualizzazione dello Zen e del Tao" - spiega l'artista - .. All'interno di queste grandi filosofie c'è l'idea di due principi opposti, il pieno e il vuoto, fra cui c'è una continua tensione che fa esistere la realtà. E' una prospettiva profondamente filosofica. I due opposti sono in una continua mutazione, che costituisce l'essenza, il motore che fa andare avanti il mondo. Io, come pittrice, ho un materiale molto limitato, un foglio di carta con cui devo esprimere questo incessante mutamento... A me interessava rappresentare l'essenza del caos, il continuo alternarsi tra i due opposti. Allora ho bruciato col fuoco una parte di questa carta, il pieno, e ho ottenuto un'immagine che univa il pieno e il vuoto insieme... Ho aggiunto un'altra carta bruciata nel mezzo e sono andata avanti così, a sovrapporre il vuoto al pieno. E' da considerare poi che il fuoco è uno dei metodi migliori per aggirare il tempo. Devono passare dei millennni prima che la carta si dissolva, io accelero questa mutazione di lunghissimo periodo. Ho chiamato questa sovrapposizione di carte bruciate Vuoto nel Pieno. I fiori non c'entrano nulla, ma se li chiamano fiori o altro non mi dà nessun fastidio perchè il mondo visibile è composto dalla verità di tutte le cose. Lascio dire, perché alla fine è la stessa cosa."

    L'Artista

    minjung kimMinjung Kim inizia giovanissima lo studio della pittura orientale: tra i suoi maestri Ha Taejin, Song Sunam e Hong Sukhchang, e l'acquerellista Kang Yeon Gyun. All'università Hong Ik di Seoul Minjung consegue la laurea e un master con una tesi sui quattro materiali fondamentali della pittura a inchiostro (la carta di riso, il pennello, il pigmento dell'inchiostro e la pietra che fa da supporto alla sua macinazione).

    Nel 1991 si trasferisce in Italia per studiare all'Accademia di Brera. Si appassiona all'arte europea. In particolare alcuni dipinti di Paul Klee, Franz Kline e Robert Motherwell la spingono a iniziare un nuovo percorso estetico, in cui si allontana progressivamente dalla tradizione figurativa per condurre una ricerca sul valore espressivo del segno e della macchia, due elementi stilistici che si combinano perfettamente con quella 'visione processuale del mondo' e quella capacità di 'canalizzazione dell'energia' apprese entrambe con lo studio della calligrafia. Una svolta è dettata anche dalla frequentazione in Accademia dei corsi di pittura tenuti da Maurizio Bottarelli. Da Diego Esposito, con cui in seguito si diploma, Minjung apprende invece i fondamenti delle avanguardie concettuali e quella disinvoltura espressiva che caratterizza le più recenti tendenze artistiche.

    La contaminazione fra concezioni e tecniche orientali ed occidentali prosegue anche al di fuori dell'Accademia. Nel suo lavoro pittorico - che si svolge sempre a terra, come vuole la tradizione orientale, perché la terra, dal punto di vista sia letterale che metaforico, è il supporto basilare per qualsiasi dipinto - Minjung tende a servirsi dell'acquerello in modo sempre più concentrato, al fine di esprimere efficacemente l'intensità dell'energia rappresa nel colore. Nelle opere realizzate dal 1998, inoltre, la carta, utilizzata in più strati sovrapposti, subisce delle combustioni che, oltre a generare un senso di tridimensionalità, consentono di percepire una dimensione cronologica, di avvertire la stratificazione del tempo emblematizzata dalla successione di superfici cartacee.

    Mostre personali
    2007 Giudecca 795 Venezia (Italia)
    2007 Leslie Sacks Fine Art, Los Angeles (USA)
    2007 Guanshanyue Art Museum, Shenzhen (Cina)
    2006 Palazzo Bricherasio, Torino (Italia), Fondazione Palazzo Bricherasio, catalogo Electa
    2006 Monte Carlo Art Gallery, Milano (Italia)
    2006 Leslie Sacks Fine Art, Los Angeles (USA)
    2006 Galleria Valeria Bella, Milano (Italia)
    2004 Museumsbygningen, Copenhagen (Danimarca)
    2004 Biennale di Gwangju, Gwangju (Rep. Corea)
    2004 Arte 92, Milano (Italia)
    2003 IKOS, Modena (Italia)
    2003 Museo Comunale d'Arte Moderna, Ascona (Italia)
    2003 L.A. International Biennal Art Invitational, Los Angeles (USA)
    2003 Leslie Sacks Fine Art, Los Angeles (USA)
    2003 Galerie Patrick Cramer, Genève (Svizzera)
    2002 Copenhagen Gallery, Copenhagen (Danimarca)
    2002 Galleria Recalcati, Torino (Italy)
    1999 Galerie Patrick Cramer, Genève (Svizzera), catalogo con un testo di Roberto Borghi
    1999 Wickeiser Gallery, New York (USA)
    1998 Galleria Cafiso, Milano (Italia), catalogo con testi di Luciano Caramel, Roberto Borghi
    1997 Cappella di Villa Ruffolo, Ravello, Napoli (Italia)
    1996 Galleria Kontraste, Forte dei Marmi (Italia)
    1996 Galleria Arte Bologna, Milano (Italia), catalogo con testi di Cristina Cano, Jacqueline Ceresoli, Gianni Schuber
    1991 Injae Art Museum, Gwangju (Rep. Corea)
    1991 Baik Song Gallery, Seoul (Rep. Corea), catalogo con un testo di Suth Seong Rock

    Ringraziamenti
    Hanno collaborato all'allestimento della mostra "Vuoto nel Pieno - Minjung Kim in Venice" (25/8-13/9/2007, Giudecca 795):

    Ohmegatre snc Impianti tecnologici
    GM Illuminazione
    Rinaldin srl
    GR Servizi di Glenda Cartini
    Andrea Lugli
    Santo Miglioranza Falegnameria
    Nuova CRS Stampe digitali

    Un ringraziamento particolare a:

    Carlo, Sebastiano, Emanuele (Ohmegatre snc); Alessandro (Materialmente); Edoardo e Serena (Rinaldin srl); Massimiliano Bandera studio architettura; Nicolò (Nuova CRS).

    Si ringraziano inoltre Guido Curto, Gian Alberto Farinella, Antonella Commellato (testi del catalogo di Minjung Kim "Vuoto nel Pieno" pubblicato da ELECTA).