Ugo Nespolo

Ugo Nespolo (Biella 1941), allievo di Enrico Paulucci all'Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, inizia l'attivitā artistica negli anni Sessanta, in piena Pop Art, nella culla italiana dell'arte concettuale e del movimento dell'Arte Povera. Negli anni Settanta, Nespolo si appassiona al cinema, in particolare sperimentale. Ha recitato insieme ad altri colleghi artisti visivi come Lucio Fontana, Enrico Baj e Michelangelo Pistoletto, in film che sono stati anche oggetto di mostre in istituzioni prestigiose come il Beaubourg di Parigi, il Philadelphia Museum of Modern Art, la Filmoteka Polska di Varsavia e la Galleria Civica d'Arte Moderna di Ferrara. Gli Ottanta costituiscono l'inizio del suo periodo americano, in cui New York e i suoi abitanti diventano soggetti dei suoi quadri, e della sua sperimentazione nelle arti applicate. Tra le maggiori mostre a lui dedicate c'č quella di Palazzo Reale a Milano nel 1990, lo stesso anno dei suo esordio in importanti campagne pubblicitarie (Campari) e dei costumi e scenografie per il "Don Chisciotte" al Teatro dell'Opera di Roma; nel 1996 la sua personale "Le Stanze dell'Arte" alla Promotrice delle Belle Arti di Torino; quindi una mostra itinerante a partire da Buenos Aires (Museo Nacional de Bellas Artes) verso Cordoba (Centra de Arte Contemporaneo de Cordoba, Chateau Carreras), Mendoza ( Museo Municipal de Arte Moderno de Mendoza) e Montevideo (Museo Nacional de Artes Visuales). La lunga lista delle sue mostre prosegue con Perugia Rocca Paolina/Spello Villa Fidelia, Palazzo Reale di Naples, e molte altre.

< torna agli ARTISTI <

Ugo-Nespolo
In & OutItticoSenza titolo (da Antologia Grafica n.2)

pagine: 1